Reggio Calabria ricorda Salvatore Quasimodo

Reggio Calabria ricorda Salvatore Quasimodo

Reggio Calabria ricorda Salvatore Quasimodo

Si è svolto lo scorso 22 ottobre presso il Liceo Classico Tommaso Campanella di Reggio Calabria un incontro dedicato alla figura di Salvatore Quasimodo in occasione del 60° anniversario del Premio Nobel per la Letteratura.

L’evento è stato organizzato dal Lions Club Reggio Calabria Sud “Area Grecanica”, presieduto da Mario Plutino, in collaborazione con il dirigente scolastico del Campanella, Maria Rosaria Rao.

Sono intervenuti all’incontro per porgere i saluti istituzionali : il sindaco Avv. Giuseppe Falcomatà, la dirigente del Liceo, prof.ssa Maria Rosaria Rao.

Hanno quindi preso la parola la Prof. Caterina Spanti, docente del Liceo “T. Campanella”, e l’avv. Carlo Mastroeni, Presidente del Parco Letterario Salvatore Quasimodo di Roccalumera. 

Straordinario l’intervento del Prof. Lucio Villari, docente di storia contemporanea presso l’Università degli Studi Roma Tre e storico di fama internazionale, che ha tratteggiato il ruolo storico di Salvatore Quasimodo nello spartiacque della storia italiana tra il periodo sino al 1945 ed il successivo periodo del dopoguerra.Ha coordinato la mattinata di studio l’Avv. Mario Antonio Plutino, Presidente del Club Lions. Ha tratto le conclusioni il past Governatore del Distretto Lions 108 Ya l’editore Domenico Laruffa.  

Salvatore Quasimodo e Reggio Calabria sono uniti da un legame sia storico che sentimentale. Il grande poeta visse negli anni ’20 a Reggio Calabria allorquando, nel 1926, venne assunto dal Ministero dei Lavori Pubblici e assegnato al Genio Civile di Reggio Calabria.Nel 1927 sposa presso il Municipio di Reggio Calabria Bice Donetti, sua prima moglie, originaria di Piacenza ma conosciuta a Messina dove lavorava in un noto ritrovo di Piazza Cairoli.  A Reggio Calabria strinse amicizia con intellettuali e personaggi della cultura calabrese tra i fratelli Enzo Misefari e Bruno Misefari che in seguito ospitò a Milano.

UN RIGRAZIAMENTO PARTICOLARE VA A STEFANIA ISOLA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *